Agar-Agar. Vince la fame e la stitichezza

Agar-Agar. Vince la fame e la stitichezza



Agar-Agar. Vince la fame e la stitichezza

Usato da sempre in Giappone per dimagrire, è un composto d’alghe tutto naturale che puoi utilizzare anche in cucina

 

La sua forza sta nelle fibre disintossicanti
L’agar-agar si ottiene a partire da alghe rosse che vengono essiccate, lavate e bollite al fine di estrarne le sostanze gelatinose (mucillagini), ovvero fibre idrosolubili, da utilizzare come gelificante in cucina sia per le preparazioni dolci sia per quelle salate: bastano 1-2 g di polvere di agar-agar per gelificare mezzo litro di liquido. Facile da usare, questo prodotto non fa grumi e si adatta a tutti i sapori senza modificarli. La tecnica di impiego è semplice: basta incorporare la polvere al liquido, farlo bollire per un minuto, distribuire il composto in stampi o coppette e lasciarlo solidificare in luogo fresco. Puoi adoperarlo soprattutto per dolci light (budini, gelatine, gelati) e aspic di verdure. Quando vuoi dimagrire e ti metti a dieta, non rinunciare a occasioni di piacere. Se ami l’happy hour, per esempio, preparane uno casalingo a base di agar-agar e stuzzichini leggeri: fai scaldare 2 bicchieri di succo di mirtillo rosso e 1 cucchiaio di sciroppo d’acero, unisci 1 cucchiaino di agar-agar, fai bollire piano per un minuto e versa in uno stampo. Quanto si è solidificato, taglia a cubetti e servi con ananas, papaya e mango. E le calorie? Per una porzione circa 80 kcal.

 

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULL'AGAR-AGAR

Comments

comments