La prima settimana è finita. Facciamo il punto…

La prima settimana è finita. Facciamo il punto...



La prima settimana è finita. Facciamo il punto…

I primi sette giorni del nuovo programma snellente e anti cellulite sono terminati. É il momento di valutare se hai acquisito le informazioni che ti aiuteranno a formare le nuove abitudini anti sovrappeso. Rispondi alle nostre domande…

 

A cena desideri una fetta di pizza. Cosa fai?

Non dirli “No”, fa risposta corretta è: “Sì, ma domani mattina”.
La mattina, a colazione, puoi mangiare ciò che desideri. Al risveglio infatti il corpo tollera anche quegli alimenti che provocano sovrappeso, gonfiori e cellulite. Se mangi la pizza a cena, il giorno dopo ti ritrovi con la pancia gonfia e, non di rado, pesi un chilo in più. Se la mangi a colazione non danneggi la linea e la silhouette, ti togli lo sfizio e non ti senti penalizzato dalla dieta!

 

A pranzo mangi riso con verdure, è un pasto completo?

No. Manca l’alimento proteico, da scegliere tra carni bianche, pesce, uova, legumi, tofu, tempeh ecc.
Le proteine sono necessarie per evitare che dopo il pasto si verifichino picchi elevati di glicemia che rallentano il metabolismo e che, scendendo rapidamente, causano attacchi di fame già poco dopo aver terminato di mangiare.

 

Se eviti gli spuntini dimagrisci più velocemente?

No. Rinunciare agli spuntini significa rallentare il metabolismo, mangiare di più a pranzo e cena e scatenare la fame nervosa, soprattutto dopo le quattro del pomeriggio.
Il metabolismo, per bruciare di più, ha bisogno di carburante, cioè di cibo, a intervalli regolari e senza eccessi. Ecco perché dietologi e nutrizionisti sono concordi nel dire che per perdere peso ci vogliono cinque pasti al dì: colazione, pranzo, cena e due spuntini (uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio).

 

II cioccolato è consentito a chi vuol perdere peso?

Sì, puoi mangiare un cioccolatino fondente di buona qualità ogni tanto: ti dà soddisfazione e
non ti fa sentire a dieta.
Tuttavia, meglio se lo consumi con un pezzetino di crusca, perché in questo modo assimili meno zuccheri e non crei picchi glicemici dannosi per il metabolismo e, se frequenti, possibile causa di diabete. Inoltre, il cioccolato ha un’azione tonificante dell’umore. Naturalmente non bisogna eccedere: uno o due al giorno sono più che sufficienti!

Comments

comments